REIKI E CHAKRA

I CHAKRA

Il termine “chakra” deriva dal sanscrito e significa ruota o cerchio di luce.

E’ bene ricordare  sempre l’importanza di questi centri ed effettuare un’autoanalisi sulla loro funzionalità. Leggi tutto per capire la tua situazione energetica. 

I Chakra sono importanti centri energetici, porte attraverso cui fluisce l’energia dall’ambiente verso l’interno e viceversa.
Inoltre, i Chakra sono collegati tra loro attraverso sottili canali energetici.
Hanno l’aspetto di un doppio vortice a forma d’imbuto: uno è dotato di un’apertura anteriore e l’altro di una posteriore. Se anche uno solo di questi centri energetici è bloccato, tutto il flusso dell’energia può essere ostacolato.
L’energia sottile dell’ambiente è catturata come in un gorgo e risucchiata verso l’interno andando a incrementare l’energia vitale.
E’ quindi importante che i Chakra siano vitali e in equilibrio in modo da garantire il benessere al corpo e alla mente.
I Chakra sono, inoltre, in diretta connessione con determinate ghiandole del nostro sistema endocrino, sono quindi coinvolti nella regolazione di importanti processi vitali del corpo.

ATTAVERSO UN’ANALISI DEI CHAKRA E’ POSSIBILE ANDARE A LAVORARE SU ALCUNI BLOCCHI CHE OSTACOLANO NEL NOSTRO CAMMINO.
I CHAKRA CON I CORPI SOTTILI SONO PARTE INTEGRANTE DEL NOSTRO BENESSERE.
I chakra vanno oltre il corpo fisico ed esistono anche nel corpo eterico, mentale, astrale e causale

I 7 chakra principali

1° Chakra
Detto: chakra della radice
Nome Sanscrito: Muladhara
Posizione: si trova tra il perineo e l’ano.
Aspetto principale: sicurezza
Nel chakra della radice ha origine il radicamento alla terra, in se stessi e nella vita.

E’ il Chakra più basso e si connette alla nostra esistenza terrena a livello propriamente fisico e alla sessualità (insieme al secondo chakra detto Chakra Sacrale.)
Regola, quindi, la nostra energia fisica e la nostra voglia di vivere.

Funziona bene quando: il mattino vi alzate con brio per affrontare i vostri impegni quotidiani e se vi sentite ben radicati e incarnati nel mondo.

E’ bloccato quando: avete mancanza di energia vitale, scarsa gioia di vivere, mancanza di fiducia nella vita, angoscia, paura del futuro, diffidenza, disturbi intestinali, stitichezza, diarrea, emorroidi, dolori sacrali, sciatalgia, colpo della strega, dolori alle gambe e ai piedi, unghie fragili, stress.

2° Chakra
Detto: Chakra sacrale
Nome Sanscrito: Swadistana
Posizione: sotto l’ombelico
Aspetto principale: energia creatrice dolce e femminile.

Il chakra sacrale è la sede della voglia di vivere e della dolcezza della vita, alla sessualità quindi all’energia e al piacere sessuale, oltre che alla relazione con l’altro sesso.

Funziona bene quando: si hanno energia vitale e gioia di vivere, creatività e sensualità, energia creativa, rapporti positivi con le altre persone e con l’altro sesso, sicurezza, capacità di entusiasmarsi e di lasciar andare. Piacere nella sessualità e nella creatività.

E’ bloccato quando: si resta fermi nel passato, rammarico, incapacità di godersi la vita, farsi rimproveri, sensi di colpa, assenza di motivazione, gelosia, invidia, sbalzi d’umore. Problemi mestruali, dolori lombari e alle anche.

3° Chakra
Detto: del plesso solare
Nome Sanscrito: Manipura
Posizione: epigastrio, nell’area del plesso solare
Aspetto principale: sole interiore
Il chakra del plesso solare è il nostro sole interiore e ha il compito di elaborare gli avvenimenti della nostra vita.

Si trova all’altezza del diaframma
E’ il Chakra della mente razionale, della volontà, dell’azione e del potere. 

Funziona bene quando: ci muoviamo sul piano materiale in modo sciolto e armonioso, godendo appieno della vita e accettandoci cosi come siamo, quando abbiamo una vita emotiva piena e soddisfacente, nervi saldi, sonno eccellente. Capacità di imporsi e forza di volontà.

E’ Bloccato quando: soffriamo di senso d’inferiorità, insicurezza, diminuzione delle nostre capacità logiche e razionali, confusione mentale, voglia di possesso e di potere, con conseguente sopraffazione nei confronti degli altri pur di primeggiare e di ottenere quel che si desidera, eccessi di collera, ira. Dolori nel tratto lombare della colonna vertebrale, disturbi digestivi, meteorismo, bruciore di stomaco, disturbi del sonno.

4° Chakra
Detto: del cuore
Nome Sanscrito: Anathana
Posizione: al centro della gabbia toracica
Aspetto principale: amore e relazioni

E’ ubicato nella zona del cuore, tra i due capezzoli.

Gli organi maggiormente interessati sono il Timo, Il Cuore e il sistema circolatorio.
Questo è il Chakra di mezzo, il ponte che trasforma e rende compatibili le energie dei tre chakra superiori (aspetti spirituali) con quelle dei tre chakra inferiori (aspetti materiali.)

Funziona bene quando: amiamo in senso totale e senza condizioni. Quando i 12 petali che lo compongono sono aperti e vitali ci relazioniamo con tutto e tutti, proviamo amore incondizionato. Vediamo la bellezza, dove la mente vede gli aspetti negativi.

E’ bloccato quando: non siamo in grado di amare e provare compassione, non riusciamo a mantenere un aspetto positivo riguardo alla possibilità di perseguire ciò che vogliamo e tenderemo a incolpare all’esterno, diventando a volte aggressivi e assumendo il classico atteggiamento “io contro tutti” o cercando di rendere sicuro il proprio spazio controllando gli altri. Possessività nei confronti del partner, tosse, raffreddori frequenti, dolori alla colonna vertebrale e alle spalle, reumatismi alle braccia, alle mani e acne.

5 Chakra
Detto: della gola
Nome Sanscrito: Vishudda
Posizione: alla base della gola
Aspetto principale: comunicazione ed espressione di sé.

E il chakra della comunicazione, della capacità di recepire e assimilare, nonché, nel suo aspetto posteriore, dell’espressione della propria personalità nella società e nel lavoro.

Funziona bene quando: siamo consapevoli e responsabili riguardo al nostro nutrimento, sia materiale sia spirituale e smettiamo di incolpare gli altri per ciò che ci manca, dandoci da fare, invece, per creare ciò che desideriamo e di cui abbiamo bisogno. Siamo in grado di manifestare noi stessi in modo schietto e sincero.

E’ bloccato quando: paura che ciò che possiamo ricevere possa essere negativo, con conseguenza chiusura dal ricevere e dare.
Paura di fallire nella vita sociale e nel lavoro, la quale ci trattiene dall’affrontare cambiamenti e dal creare ciò che desideriamo veramente, alimentando invece il vittimismo, inibizioni, timidezza, mal di gola, mal di denti, gengiviti, dolori cervicali e alle spalle, mal d’orecchio.

6° Chakra
detto: della fronte
Nome Sanscrito: Ajna
Posizione: parte centrale della fronte in mezzo alle sopracciglia
Aspetto principale: percezione e autorealizzazione

E noto come il terzo occhio: in questo chakra presiede il senso della vista e dell’intuito. E’ associato nel suo aspetto anteriore, alla facoltà di visualizzare e rendere comprensibili i concetti intellettuali e nella facoltà di attuazione di tali concetti.

Funziona bene quando: buona memoria e capacità di concentrazione, focalizzazione, intuito sviluppato, visione e riconoscimento delle vere cose del mondo e percezione extrasensoriale.

E’ bloccato quando: le idee, i concetti, l’immagine della realtà sono confusi. Quando si ha difficoltà a mettere in pratica le proprie idee, impazienza, mal di testa, debolezza visiva, mal d’orecchio, sinusiti e raffreddore cronico.

________________________________________

7° Chakra
Detto: della corona
Nome Sanscrito: Sahasrara
Posizione: alla sommità del capo
Aspetto principale: spiritualità

Il chakra della corona è il centro che si connette con la nostra spiritualità e con la completezza del nostro essere.

Funziona bene quando: la persona sperimenterà serenamente la propria spiritualità, intesa non tanto quanto appartenenza a qualche religione ma come un’esperienza del tutto personale e introspettiva, uno stato dell’essere che va oltre il mondo fisico e cerca nell’individuo un senso d’interezza, di pace e fiducia.

E’ bloccato quando: quando l’individuo assumerà un atteggiamento di chiusura e di non comprensione verso la parte spirituale sia sua che altrui.

I trattamenti sui Chakra vengono effettuati attraverso i trattamenti Reiki metodo Usui ma anche attraverso un’analisi intuitiva in seguito ad un dialogo con la persona. 

Per informazioni potete contattarmi come da indicazioni nel form contatti.

Dove puoi trovarmi

Hai domande? Contattami!

Scrivimi:

info@augustadimeo.com

Chiamami:

347.54.44.348

solo su appuntamento:

Skype:

augusta di meo

da Lunedì a Venerdì

Centro Prana Yoga Via Tremelloni 9 Milano - MM1 PRECOTTO

Sabato:

La Casa di Ganesha Piazza Affari 7 Lecco

Vuoi informazioni o fissare un appuntamento?

Compila il form

Chatta con me!
Invia via WhatsApp